La meningite in Italia nel 2014

Pneumococco e meningococco b: i principali responsabili delle meningiti batteriche nel 2014.

 

Secondo i dati raccolti dall’Istituto Superiore della Sanità, la diffusione della meningite in Italia nell’ultimo anno è lievemente diminuita, ma il suo decorso è stato spesso fulminante e i più colpiti sono stati i bambini sotto i 4 anni di età.
In particolare, nel corso dei primi 10 mesi del 2014 si sono registrati 870 casi di meningite, verso i 1.178 del 2013.
Il numero di casi registrati nelle varie regioni è risultato molto diverso, con Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna che hanno registrato il maggior numero dei casi, mentre Puglia, Calabria e Lazio hanno riportato pochi casi. Questa discrepanza, tuttavia, potrebbero derivare da un diverso sistema di segnalazioni e, quindi, potrebbe essere il risultato di una sottostima della diffusione dell’infezione in alcune aree del nostro Paese.
Nel dettaglio, la maggioranza dei contagi è stata causata dal pneumococco (545 casi), seguito dal meningococco (121 casi) e dall’emofilo (61 casi). I restanti casi sono stati causati da altri patogeni, quali listeria, streptococco b, tubercolosi.
La meningite da meningococco ha colpito principalmente i bambini tra gli 0 e i 4 anni, con un picco nel corso del primo anno di vita. Il tipo di meningococco più diffuso è risultato essere il b, responsabile di oltre la metà dei casi di meningite da meningococco (63%), per il quale solo dallo scorso anno è disponibile un vaccino.
I casi di meningite da pneumococco, invece, sono stati osservati principalmente tra gli anziani, mentre sono diminuiti tra i bambini di età inferiore ai 5 anni, verosimilmente grazie alla diffusione della vaccinazione.
Riguardo all’emofilo di tipo b, grazie alla disponibilità della vaccinazione ormai da diversi anni, i casi sono diventati rari, con la scomparsa dell’infezione tra i bambini e i pochi casi concentrati nell’età adulta.

Contatti

F.I.M.P
Federazione Italiana Medici Pediatri
Progetto B-Free

Via Parigi 11 scala A int. 105
00185 - ROMA
Tel. 06 44202575
Fax: 06 62204732
www.fimp.pro

Seguici

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinShare on Google+
Pin It