È arrivato il momento dello svezzamento. Come iniziare le prime pappe

Quando si deve iniziare lo svezzamento? Quali sono gli alimenti da introdurre nella dieta del bambino e quali sono le quantità corrette??

 

Oggi abbiamo a disposizione una varietà precedentemente impensabile di cibi: per questo è essenziale educare i bambini fin dai primissimi anni di vita ad alimentarsi correttamente.

Per aiutare i genitori a orientarsi verso comportamenti alimentari più salutari per i proprio figli, un gruppo di esperti nominato dal Ministero della Salute ha elaborato un modello di dieta di riferimento, coerente con lo stile di vita attuale e con la tradizione alimentare del nostro Paese, specificamente dedicata all’alimentazione della prima infanzia.

Naturalmente è compito del pediatra fornire ai genitori le indicazioni più adeguate per il singolo bambino secondo quanto previsto dalle curve di accrescimento dell’OMS, ma in generale è importante ricordare che il bambino non è un piccolo adulto e che l’alimentazione del primo anno di vita è fondamentale per impostare le sue future abitudini alimentari e per evitar eccessi e/o difetti nelle quantità di cibo consumato giornalmente.

Nella sezione per la prima infanzia del sito www.piramideitaliana.it, curata dall’Istituto di Scienza dell’Alimentazione dell’Università di Roma “La Sapienza”, è possibile trovare indicazioni precise per il delicato momento dello svezzamento, a partire dal numero di pasti giornalieri consigliati (tra poppate e pappe) e dalla varietà e quantità di alimenti da introdurre nella dieta del bambino. Naturalmente il latte materno rimane l’alimento principe al momento dello svezzamento, ma è importante che il bambino assuma almeno 7 porzioni settimanali di cereali, ortaggi, frutta e carne o pesce in quantità adeguate.

Dopo la prima pappa si consiglia di aumentare la varietà di alimenti presenti nei pasti giornalieri, che nel frattempo si sono ridotti a 4, di cui 2 poppate di latte materno e 2 pappe. In particolare è ora possibile introdurre i legumi e il tuorlo d’uovo, mentre rimangono fondamentali cereali, ortaggi e verdura nella dieta settimanale.

http://www.piramideitaliana.it/
http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=2641

#alimentazione #bambini #verdura #frutta #pane #pasta

Contatti

F.I.M.P
Federazione Italiana Medici Pediatri
Progetto B-Free

Via Parigi 11 scala A int. 105
00185 - ROMA
Tel. 06 44202575
Fax: 06 62204732
www.fimp.pro

Seguici

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinShare on Google+
Pin It